Fidanzati dell’Inverno – Christelle Dabos

"Inerpicato su un muraglione, un cammino di ronda avvolgeva la fortezza a spirale serpeggiando fino in cima. Città-cielo era molto più strana che bella. Torrette dalle forme diverse, alcune panciute, altre affusolate, altre ancora sbilenche, sputavano fumo da ogni comignolo. Le scale sospese scavalcavano maldestramente il vuoto e non comunicavano alcuna voglia di arrischiarvisi. Le … Continua a leggere Fidanzati dell’Inverno – Christelle Dabos

Annunci

Un incantevole aprile – Elizabeth von Arnim

Restò a bocca aperta. Una simile bellezza… e lei lì ad ammirarla. Una simile bellezza… e lei lì, viva, a parteciparne. Il suo volto era immerso nella luce. Profumi deliziosi salivano alla finestra e l’accarezzavano, una brezza leggera le sollevava dolcemente i capelli. Laggiù nella baia un gruppo di barche da pesca quasi immobili stavano … Continua a leggere Un incantevole aprile – Elizabeth von Arnim

Letture in breve: gialli e non solo…

Buongiorno a tutti! Oggi tocca a me parlare di alcune delle mie letture, che a dire il vero ho fatto un po' di tempo fa, e che ho raggruppato per comodità tutte insieme! Ragnarök –A.S. Byatt Sono stata attratta alla lettura, naturalmente, dal titolo, Ragnarök, che, come diceva un mio professore e come è esplicitato … Continua a leggere Letture in breve: gialli e non solo…

Recensioni in pillole di Silvia – le mie ultime letture estive

Ciao a tutti! Silvia’s writing! Continua la carrellata di recensioni in pillole, con le quali vi racconto le letture che stanno allietando la mia estate: Ho un castello nel cuore – Dodie Smith Come avrete sicuramente intuito dalle mie mini recensioni di Anne of Green Gables e seguiti, ho un debole per i libri per … Continua a leggere Recensioni in pillole di Silvia – le mie ultime letture estive

La canzone di Achille – Madeline Miller

"Da quel giorno in poi, divenni più abile nel modo in cui lo osservavo, tenevo la testa bassa e gli occhi sempre pronti a guardare altrove. Ma lui era ancora più abile di me. Durante ogni pasto, capitava almeno una volta che si voltasse cogliendomi di sorpresa prima che potessi fingere indifferenza. Quei secondi, quei … Continua a leggere La canzone di Achille – Madeline Miller

Tutto cambia – Elizabeth Jane Howard

Rachel piantò i gambi dei fiori nelle neve compatta e spazzò col taglio della mano quella posatasi sulla lapide. S’inginocchiò e chiuse gli occhi per dire una preghiera, che Villy non sentì. Quando si alzò, scosse un poco la gonna per liberarla dalla neve e prese il braccio di Villy. Era bello avere vicino qualcuno … Continua a leggere Tutto cambia – Elizabeth Jane Howard

Le ferite originali – Eleonora C. Caruso

"Davide è diverso" riesce a dire, infine. "Quando ci lasceremo sarà epico." "Quindi sta pensando di lasciarlo?" "Prima o poi. Stiamo insieme da meno di un anno, è ancora presto. Devo essere sicuro che ne sarò distrutto." "Allora anche lei usa gli altri per farsi del male." [...] "Io voglio sentire qualcosa." Un tremore nelle … Continua a leggere Le ferite originali – Eleonora C. Caruso

Recensioni in pillole – le ultime letture di Silvia

Buongiorno lettori, eccoci qui con un nuovo post, dove vi illustro alcune delle letture che hanno allietato la mia estate! Gli elefanti hanno buona memoria – Agatha Christie Pubblicato nel 1972, questo libro ci racconta una delle ultime indagini del celeberrimo Poirot che, su richiesta dell’amica Ariadne Oliver, cerca di portare alla luce la verità … Continua a leggere Recensioni in pillole – le ultime letture di Silvia

Il paradiso delle signore – Émile Zola

Dalle otto del mattino il Bonheur des Dames risplendeva ai raggi di quel sole luminoso nel fasto del grande lancio delle novità invernali. Le bandiere che sventolavano sulla porta, le pezze di lana che sbattevano nell’aria fresca del mattino, animavano place Gaillon di un festoso tumulto da fiera; lungo le due vie, le merci in … Continua a leggere Il paradiso delle signore – Émile Zola

Il canto del ribelle – Joanne Harris

E così, il Vostro Umile Narratore ha ricevuto un’accoglienza riluttante, sebbene non proprio il caldo benvenuto che il generale mi aveva promesso. Non era soltanto il fatto che fossi diverso dal punto di vista della razza, o meno imponente fisicamente, o radicale nelle mie opinioni, o estraneo alle loro abitudini. Era semplicemente (e lo dico … Continua a leggere Il canto del ribelle – Joanne Harris